Invito a palazzo

DSC_8792-314x224-1

Aprile 2015. Studio Muzi & Associati si confronta con il restauro di palazzi che raccontano l’avvicendarsi di diverse epoche storiche e racchiudono opere di inestimabile valore artistico. Come nel caso dei recenti interventi di riqualificazione e ristrutturazione della Presidenza Unicredit di Palazzo De Carolis in via del Corso, a Roma.

Grazie alla sensibilità ed al rispetto con cui gli attori coinvolti hanno approcciato il tema, dalla Sovrintendenza Statale alla Banca committente, si sono potuti ampliare ed arricchire gli spazi per l’esposizione di opere d’arte e libri preziosi appartenenti al patrimonio Unicredit. Abbiamo quindi trasformato un’angusta area tecnica del primo piano nobile, prima occupata da impianti e spazi di supporto della Segreteria di Presidenza, in una nuova galleria espositiva, che potesse anche costituire da collegamento, non esistente prima, tra due aree direzionali del Palazzo, gli uffici di Presidenza e quelli su via del Collegio Romano.

Il collegamento fisico tra le aree del Palazzo è anche e soprattutto un trait d’union ideale tra epoche dell’arte, poiché all’interno della Galleria, la Banca ha commissionato la realizzazione di un’opera all’artista Giuseppe Caccavale: “Un daccapo”, affresco-graffito realizzato con tecnica antica e con l’aiuto di una squadra di artigiani-artisti: impasto di calce, sabbia di fiume e pigmenti. Il soggetto dell’affresco, tema caro al Caccavale, è l’ architettura della grafia, lo studio dei caratteri della scrittura, che egli sublima in un nuovo ritorno all’essenza dell’arte, con una consapevolezza che sembra oggi perduta: “andare daccapo”, appunto e dare inizio a un nuovo corso.